BREXIT e certificazioni Inglesi

BREXIT e certificazioni Inglesi

Il prossimo 29 Marzo 2019 scadrà il termine di due anni previsto dall’art. 50 del Trattato sull’Unione Europea, che contiene la clausola di recesso dalla UE invocata dal Regno Unito in seguito al referendum consultivo tenutosi in Gran Bretagna nel Giugno 2016.
In assenza di un’approvazione all’ultimo minuto di un accordo fra UK e UE tutta la normativa UE cesserà di applicarsi al Regno Unito che diventerà a tutti gli effetti, a partire da tale data, un paese terzo.
Il “ withdrawal agreement “ negoziazione degli scorsi due anni contenente la disciplina che avrebbe consentito di mantenere, per un periodo transitorio, l’estensione dell’applicazione di tutta la normativa UE al Regno Unito sino al 31 Dicembre 2020, non ha superato l’esame del Parlamento UK.
In assenza di un accordo circa l’approvazione del withdrawal agreement, l’unico scenario che appare verosimile è quello del cosiddetto “ NO DEAL “ ovvero l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea SENZA ALCUN ACCORDO.
In tal caso l’ applicazione delle normative UE nei confronti del Regno Unito come paese terzo, sarebbero da applicare a partire dal 30 Marzo 2019.
Pertanto il riconoscimento bilaterale (IT/UK) dei Certificati di Competenza (COCs) a partire dal 30 Marzo 2019 saranno gestiti nella seguente maniera:
MCA garantisce che anche dopo l’uscita del Regno Unito dalla Comunità Europea continuerà a convalidare, tramite il Certificato di Equivalenza (CEC) i Certificati di Competenza rilasciati da paesi terzi che applicano quanto previsto dalla Convenzione STCW sugli standard di formazione del personale marittimo navigante.

<<After exit, the rights and obligations placed on the UK as a signatory to the STCW convention would remain, including those for recognising certificates issued by third countries.

Therefore, in the event of no deal our intention is to:

  • continue recognising all certificates that we currently recognise, including those issued by EU and EEA countries after exit>>
 
UK COC – Convalida da parte dall’Amministrazione Italiana di un STCW Certificato di Competenza, rilasciato dalla Maritime Coastguard Agency (MCA)
In previsione di un “NO DEAL” , le convalide di UK COCs rilasciate dal Consolato Italiano di Londra continueranno ad avere validità fino alla loro data di scadenza.
MCA ha già iniziato le procedure di accreditamento della formazione e certificazione UK MCA da parte della European Maritime Safety Agency (EMSA) per la verifica e la conseguente possibilità da parte di ogni stato membro della UE di richiedere il riconoscimento bilaterale dei Certificati di Competenza.
MCA si adopera ad anticipare il rinnovo di UK COCs (fermo restando che esistano i requisiti per poterlo richiedere) per dare la possibilità ai marittimi, che stanno lavorando su unità da diporto battenti bandiera non-UK, di ottenere la relativa convalida da parte dello stato membro, con la massima validità di 5 anni, in attesa che siano ultimate le procedure di accreditamento bilaterale dei Certificati di Competenza ai sensi di quanto previsto dal Reg. Comunitario 2008/106 (Riconoscimento COC da parte di paesi terzi)
<<If there’s no deal, endorsements issued before withdrawal by EU countries to seafarers holding UK COCs would continue to be valid until they expire. So if you’re a UK-trained seafarer with an endorsement issued by an EU country, you would be able to continue working on board vessels flying the flag of that country until the endorsement expires.
EU countries that wish to continue accepting new UK COCs would need to write to the European Commission, in accordance with the procedure in EC Directive 2008/106. These EU countries would then be able to recognise such certificates. The European Commission, with the assistance of the European Maritime Safety Agency (EMSA), would assess our training and certification systems under this procedure.
Since the UK is already operating to international and EU standards and will continue to do so after exit, we expect EMSA’s assessment of the UK’s training and certification systems to be straightforward, but it may take some time. Once this assessment is successfully completed, any EU country would be able accept UK COCs and issue the necessary endorsements. This would mean that as a UK trained seafarer, you would be able to work on board vessels flagged with those EU countries.
It is part of the government’s ongoing programme of planning for all possible outcomes. We expect to negotiate a successful deal with the EU.>>
 


© 2015 Thesi S.r.l. All rights reserved - P. IVA 06316980728